Skip to content Skip to footer

Maiorca: cosa vedere assolutamente in poco tempo

Maiorca: cosa vedere assolutamente se hai poco tempo

Maiorca è la più grande isola delle Baleari ed è conosciuta per i suoi paesaggi meravigliosi, per i piatti tipici squisiti e per il suo patrimonio storico-culturale.

Iniziamo con il chiarire un dubbio che attanaglia molti viaggiatori: Maiorca è il nome dell’isola, Palma è il suo capoluogo. 

È proprio da Palma che partirà il nostro itinerario, che ci condurrà poi a visitare anche la spiagge dell’isola.

Per godere a pieno dell’esperienza di questa splendida isola, consigliamo di noleggiare uno scooter e girarla in libertà.

Appena arrivati a Maiorca: Passeig del Born

Giunto all’aeroporto di Maiorca (a proposito, sapevi che è il terzo aeroporto spagnolo per numero di passeggeri? Subito dopo quelli di Madrid e Barcellona), fai un veloce pit stop in hotel e inizia il tour.

Il centro di Palma non è molto grande e potrai girarlo tranquillamente a piedi o, se preferisci, in bici. Troverai anche una pista ciclabile che costeggia il mare.

Il Passeig del Born è una delle vie principali di Palma. Il punto perfetto per iniziare il tour del capoluogo disfrutando de la vida, ad esempio godendoti un po’ di shopping o sedendoti alla terrazza di un bar, ordinando una caña de cerveza con qualche tapas.

Plaça de Cort

Percorrendo Carrer de Colom potrai ammirare due splendidi palazzi in stile moderno: la Casa de les Mitges e Can Forteza Rey. Alla fine della strada, ti ritroverai a Plaza Cort, la piazza in cui si trova il municipio di Palma (l’Ayuntamiento).

Al centro della piazza troverai Olivera de Cort, un grande ulivo che probabilmente vedrai spesso durante il tuo soggiorno, perché è il simbolo di Palma. Quando ti capiterà di sentirti vecchio, pensa a questo albero: 600 anni e non sentirli!

La Seu: la Cattedrale di Maiorca

Prosegui l’itinerario con una tappa da non perdere: la Cattedrale di Maiorca, La Seu, che sorge proprio sul lungomare, lasciando i viaggiatori senza fiato.

Il rosone che domina la sua facciata sembra un grosso occhio che guarda il mare e vanta un record: è il più grande tra quelli delle cattedrali gotiche europee. Il suo diametro misura circa 13 metri ed è composto da più di 1000 cristalli che provocano un impressionante gioco di luci.

Parco del Mare – Parc de la Mar

Vedi quell’enorme lago in prossimità della cattedrale, circondato dal verde? Si chiama Parc de la Mar. È stato costruito negli anni 70. Fino agli anni 60, infatti, la Cattedrale si rifletteva sul mare, che raggiungeva le mura della città. 

Quando la costruzione di una nuova strada ha cambiato tutto ciò, è stato costruito un lago artificiale per riprodurne l’effetto. Che tipo di acqua contiene il lago? Acqua di mare, ovviamente! 

Il parco intorno al lago è una meta perfetta per rilassarsi e scattare un po’ di foto instagrammabili. 

Procedendo verso destra, delle scale ti ricondurrano verso il Borne.

Le spiagge di Maiorca: Es Trenc

Dopo aver visitato Palma, consigliamo di procedere alla rassegna delle meravigliose spiagge dell’isola. 

Buona notizia: sono tutte libere. A Maiorca non esistono spiagge private. Altra bella notizia: a Maiorca, se ti piace il mare, hai davvero l’imbarazzo della scelta. Ci sono spiagge meravigliose in ogni costa e sono per tutti i gusti: dalle più selvagge alle più rilassanti.

Ed ecco che entra in gioco lo scooter che menzionavamo all’inizio. È il mezzo di trasporto che consente più facilmente di passare da una costa all’altra di Maiorca, eliminando due problemi: traffico e parcheggio.

Abbiamo selezionato per te alcune spiagge da non perdere:

La prima spiaggia della lista si chiama Es Trenc, definita da molti “la spiaggia caraibica di Maiorca”, caratterizzata da sabbia bianca, acqua cristallina e fondale basso per centinaia di metri. Un sogno, no?!

Cala Pi

Se si desidera un’esperienza più wild, ma senza rinunciare al relax, vale la pena visitare un’altra caletta che si trova nella parte meridionale dell’isola: Cala Pi

Le profonde acque blu di questa caletta creano un contrasto mozzafiato con la spiaggia di sabbia brillante.

L’insenatura è circondata da ripide scogliere ed è proprio l’accesso non esattamente immediato che la rende uno dei luoghi più incontaminati dell’isola.

Le spiagge di Maiorca: Sa Calobra 

Dopo aver esplorato le spiagge della costa meridionale dell’isola, consigliamo una capatina anche a Sa Calobra, che si trova nella costa occidentale.

È la parte meno turistica dell’isola, ma anche la più sbalorditiva. Infatti, nella sponda ovest si trovano le spiagge della Tramuntana, che sono insenature naturali tra le rocce.

Sa Calobra dista circa un’ora e mezza/due ore da Palma, quindi consigliamo di dedicare l’intera giornata a questa tappa!

Si tratta di un fiordo naturale, la cui strada per giungervi è tanto tortuosa quanto spettacolare, dato che collega il lago di Gorg Blau alla costa. 

Cala Tuent

Sei instancabile e vuoi aggiungere una tappa dopo Sa Calobra? Ti consigliamo Cala Tuent, un altro angolo di paradiso tra le montagne della Tramuntana. 

Attenzione, però, così come la precedente, è una spiaggia splendida ma selvaggia, non adatta a famiglie o a chi desideri i comfort della spiaggia attrezzata.

È meno famosa di Sa Calobra, ma non ha davvero niente da invidiarle: è infatti una vera e propria oasi naturale.

Il nostro articolo è giunto al termine e abbiamo due notizie per te: una brutta e una bella.

La brutta notizia è che in questo momento non sei a Maiorca, la bella notizia è che Maiorca è una delle destinazioni a sorpresa del pacchetto Estate Toratora.

I NOSTRI SOCIAL
Instagram
Facebook
COPYRIGHT

Toratora S.R.L. – 14901221003