Skip to content Skip to footer

Mini guida di Spalato: tra cultura e bellezze naturali della capitale dalmata

Molti considerano Spalato solo una città di passaggio, dove può bastare fermarsi poche ore prima di raggiungere le mete turistiche più famose. Ma la seconda città più grande della Croazia, dopo Zagabria, riserva molte sorprese. Con le sue montagne che si riflettono nell’Adriatico, rappresenta la meta ideale per una vacanza all’insegna del relax, in particolar modo per chi è alla ricerca di una vacanza che unisca mare e cultura.

Appollaiata su una piccola penisola, Spalato è considerata una delle località più belle della Croazia. La capitale dalmata è un insieme di bellezze naturali e testimonianze storiche di un passato lungo 17 secoli, che convive perfettamente con il presente. In questo articolo ti forniremo una mini guida su cosa fare e vedere… iniziamo!

Il Palazzo di Diocleziano

Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1979, il Palazzo di Diocleziano a Spalato, è un esteso complesso architettonico fatto costruire dall’Imperatore Diocleziano tra la fine del III e l’inizio del IV secolo d.C. Oggi, quella che prima era una vera e propria reggia imperiale, non è né un museo né un palazzo, ma una sorta di città nella città, che coincide con il cuore pulsante di Spalato e al suo interno ci sono ben 220 edifici abitati da circa 3000 persone.

Quando entri all’interno del palazzo di Diocleziano ti immergi nel labirinto di stradine e piazze che costituisce la nervatura di questa cittadella circondata da mura dal fascino millenario, animata da bar, ristoranti e negozietti e, ovviamente dai resti di monumenti, chiese e templi costruiti sul volere dell’imperatore Diocleziano.

La Cattedrale di San Doimo

La Cattedrale di San Doimo, il patrono di Spalato, è stata costruita sulle rovine del Mausoleo di Diocleziano. Per ironia della sorte, il luogo che doveva accogliere le spoglie dell’imperatore persecutore dei cristiani, alla metà del VII secolo fu convertito in chiesa.

Tra le principali attrazioni di questo sito c’è il famoso tesoro, con la sua ricca collezione di reliquiari e manoscritti, e il campanile del XII secolo, di circa 60 metri, dalla cui cima si gode una vista mozzafiato sulla città. L’ingresso alla Cattedrale è a pagamento.

Mini guida di Spalato: via Marmontova e via Riva

La via Marmontova è, insieme alla Riva, una delle passeggiate più apprezzate e imperdibili della Croazia. Frequentata a tutte le ore del giorno e della sera, la Marmontova è la parte più frequentata dagli amanti dello shopping, grazie i suoi negozi in cui si succedono firme internazionali, negozietti locali e boutique artigianali.

Lungo la Marmontova una tappa da non perdere è il famoso mercato del pesce, dove è possibile trovare il meglio del pescato dell’Adriatico. È importante ricordare che chiude alle 11.00, quindi è da segnare come una tra le prime tappe del tour quotidiano. Dopo aver ammirato o anche acquistato pesce e i prodotti freschi e locali, puoi fare tappa in una pekara, la tipica pasticceria croata dove assaggiare ottimi dolci e prodotti da forno.

Altra via molto frequentata è la Riva, il suggestivo lungomare di Spalato, un elegante e modernissima promenade lunga circa 250 metri, che rappresenta oggi il luogo più animato della città, con la sua spettacolare vista sulla costa adriatica.

Molto frequentato a qualsiasi ora del giorno, in quello che viene considerato il “salone degli spalatini” si anima la famosa movida spalatina: capita non di rado di ascoltare musica dal vivo o assistere alle performance di artisti di strada.

Le Spiagge

Spalato non è solo un’importante città culturale, ma anche una meta turistica balneare molto gettonata per le splendide spiagge. La maggior parte delle spiagge di Spalato è attrezzata (molte bandiera blu) e facilmente raggiungibili.

A partire dalla più conosciuta, Bacvice, sulla costa orientale e vicino al centro storico, adatta per adulti e bambini, e ideale per giocare a picigin, un tradizionale sport con la palla. La spiaggia è operativa 24 ore su 24 e sette giorni su sette grazie anche ai bar e ai club che si affacciano sulla spiaggia e la rendono una dei punti focali della vita notturna di Spalato.

La spiaggia Kastelet si trova a soli 20 minuti a piedi dal centro cittadino, davanti alla Galleria Ivan Mestrovic e sulle pendici meridionali del Monte Marjan. Con i suoi ciottoli Kastelet, è famosa soprattutto tra i giovani (le famiglie preferiscono altre spiagge): il mare è limpido e la spiaggia è meno frequentata di Bacvice. È il posto giusto per fare nuove conoscenze, grazie ai suoi bar e localetti proprio sulla spiaggia.

Kašjuni invece ha una composizione mista di sabbia e ghiaia e si trova a circa tre chilometri a ovest del centro di Spalato, sulla costa a sud della collina Marjan, situata sulla penisola che porta lo stesso nome.

Alla spiaggia si accede attraverso un sentiero sterrato che parte dalla via Ivan Meštrovic. Sicuramente la piccola e tranquilla caletta di Kašjuni è il posto ideale per rilassarsi, perché non è troppo frequentata. La vegetazione alle sue spalle e l’acqua turchese completano uno scenario davvero splendido.

Mini guida di Spalato: Salona, Klis e Trogir

Nei dintorni di Spalato si trovano importanti siti archeologici, molto interessanti da visitare, tra cui spicca sicuramente Salona. Capitale della Dalmazia durante l’Impero romano e città natale dell’imperatore Diocleziano, Salona (o Solin in croato) venne fondata nel 78 a.C. È attualmente il sito archeologico più esteso della Croazia e conserva le testimonianze di quello che fu il principale centro commerciale della Dalmazia. Qui, si possono trovare una necropoli paleocristiana con i resti di una basilica voluta dall’imperatore Onorio e le rovine di templi, palazzi signorili e ben sette terme, incluso l’anfiteatro romano.

Gli appassionati di Game of Thrones non potranno non addentrarsi nell’entroterra di Spalato per visitare la suggestiva Fortezza di Klis, dove sono state girate alcune scene della celebre serie televisiva, quelle ambientate nella città di Meereen.

La fortezza fu costruita a un’altitudine di 360 metri per controllare l’invasione dei nemici. Grazie alla sua posizione strategica tra due montagne, Kozjak e Mosor, Klis ha avuto un ruolo molto importante nella difesa dell’intera Dalmazia, soprattutto quando si tratta degli Ottomani e delle loro invasioni. Dalla cima della fortezza si gode una vista sbalorditiva su Spalato, Solin e Kaštela e sulle isole di Brač, Šolta, Hvar e Vis.

Sulla costa della Dalmazia centrale, a circa 30 chilometri a ovest di Spalato, si trova la bellissima città di Trogir. Il cuore di questo pittoresco centro storico è un isolotto situato tra la terraferma e l’isola di Čiovo.

Trogir incanta ogni giorno centinaia di visitatori per la sua bellezza paesaggistica e architettonica, per la splendida Cattedrale di San Lorenzo, affascinante testimonianza del romanico veneziano, e per le sue pittoresche stradine che trasmettono la sensazione di viaggiare indietro nel tempo. Non è un caso che la piccola Trogir sia oggi considerata la città romanico-gotica meglio conservata dell’Europa Centrale.

Se dopo aver letto questo articolo ti è venuta voglia di conoscere Spalato, sappi che è una delle mete di Estate Toratora… cosa aspetti per partire all’avventura?

I NOSTRI SOCIAL
Instagram
Facebook
COPYRIGHT

Toratora S.R.L. – 14901221003